Formazione

Educare la voce

“Una voce significa questo: c’è una persona viva, gola, torace, sentimenti, che spinge nell’aria questa voce, diversa da tutte le altre voci” I. Calvino

Cosa significa intraprendere un percorso di formazione sulla voce?
Alcuni studi sull’efficacia comunicativa, sostengono che il tono di voce influisca sull’ascoltatore per il 38% a scapito del contenuto verbale che inciderebbe del 7%.
Si riconosce alla voce la capacità di affascinare, ma è assente, in generale, la consapevolezza dell’importanza del rapporto che ognuno intrattiene con la propria  voce e delle valenze di cui essa è portatrice nel campo dell’espressività e dell’efficacia comunicativa. Per quanto possa sembrare strano, gli unici a non conoscere la propria voce siamo noi stessi: quando parliamo non ci rendiamo conto dei suoni che emettiamo, perciò se abbiamo l’occasione di riascoltarci, la nostra voce ci risulta estranea e il più delle volte non ci piace. Eppure la voce ci svela in modo completo, indipendentemente dal fatto che ne siamo o meno consapevoli.
Educare la voce, significa riconoscere che è tutta la realtà della persona che partecipa alla sua creazione consentendole di esprimersi in consonanza con ciò che la circonda.
Come esistono vari accorgimenti per migliorare la propria immagine, così è per la voce: si può intervenire per renderla più gradevole, più forte, più sicura, più espressiva e più vicina alla nostra personalità. La dizione è quel modo di parlare sapientemente chiaro che fornisce una serie di informazioni sia sulla corretta pronuncia e articolazione della parola, sia sul controllo della respirazione e dell’emissione, al fine di consentire l’espressione dei nostri pensieri in modo scorrevole e soprattutto con un appropriato uso delle pause e dei toni.

Il metodo proposto

” Per questo la voce è essenzialmente una metafora, di cui tutto può “esternamente” essere detto (tono, timbro, frequenza, altezza, vivacità, colore, profondità, registro, ampiezza, livello ecc.), mentre nulla può venir descritto pienamente circa la sua “sostanza interna”, che è quella del flusso, del brivido, del sospiro.”
La voce denuncia la verità dell’anima, “lascia spirare il cuore messo a nudo”. C.Bologna

Dal 1990 mi occupo di quegli aspetti della comunicazione che sono strettamente legati all’uso della voce: dall’impostazione della pronuncia e della dizione, all’uso corretto e sano della voce. Insegno dizione e impostazione della voce seguendo  una mia personale metodologia che si è formata negli anni attraverso le esperienze formative, ma principalmente mediante l’esperienza di insegnamento che mi ha permesso di entrare in relazione con centinaia di allievi nel corso degli anni. Obiettivo privilegiato del metodo di insegnamento, è individuare l’espressione vocale unica di ciascuno, senza cercare di fornire modelli precostituiti,ma consentendo una ricerca consapevole sotto il triplice segno del corpo,del respiro,dell’emozione.
Il metodo che propongo affronta il tema della voce come aspetto intrinseco e non estrapolabile della condizione psicofisica della persona, per permettere di rivelare la vera voce del nostro essere profondo, autentico, attraverso un graduale processo di ricostruzione, evitando tutti quei condizionamenti che ci impediscono di esprimerla liberamente. Voce non solo come suono, ma come espressione di energia che vive sotto il triplice segno del corpo, della mente e del respiro. Voce per esprimere non solo parole, ma chi siamo veramente, voce che è in grado di dare di noi un ritratto autentico e personalissimo del nostro essere e delle nostre emozioni. Quindi lavorare sulla voce non per diventare attori, fini dicitori, o speaker professionisti, ma per trovare invece la nostra vera voce, quella che fa parte di noi e che ci rappresenta nel modo più autentico.
Ma più che tecniche li definisco semplici esercizi e suggerimenti che aiutino i partecipanti a trovare “la propria tecnica”, per avere una voce meno affaticata, priva di inflessioni e più ricca di sfumature.

Obiettivi di un percorso formativo

“…Sepolta in fondo a te stesso forse esiste la tua vera voce. … Quello che nessuno sa che tu sei, o che sei stato, o che potresti essere si rivelerebbe in quella voce… Basterebbe che liberassi questa voce che hai sempre nascosto a tutti, e lei subito ti riconoscerebbe per chi sei veramente… “I. Calvino

L’importanza della voce nella comunicazione

Obiettivo del mio intervento formativo è raggiungere la  consapevolezza della propria voce mediante la riscoperta di un ritrovato equilibrio tra il corpo, la respirazione e l’emissione vocale di ogni partecipante, per individuare le aree che necessitano di un miglioramento e sperimentare le potenzialità vocali. La conoscenza della dizione, la ricerca del ritmo racchiuso nella parola, colore e timbro vocale, saranno ulteriori argomenti del percorso, tesi alla scoperta dell’energia e della “liberazione” della voce. In ultimo, attraverso il feed-back  del formatore,sarà possibile valutare l’efficacia e la validità degli esercizi proposti attraverso il contemporaneo uso di tutti gli elementi nella sperimentazione della vocalità come comunicazione fluida, coinvolgente e persuasiva.